Stampa

       
 

Se vuoi un incontro individuale via Skype o via Zoom

 ovunque tu ti trovi
 
chiamami al 338 668 9007 o mandami un'email

all'indirizzo 

infolabrys@gmail.com

Sarai ricontattato entro 24h





COSTELLAZIONI FAMILIARI

EVOLUTIVE
® 


E  
SCUOLA DI

COUNSELING OLISTICO

 

 

Le Costellazioni Familiari sono un lavoro di psicologia?

Assolutamente no. Le costellazioni non si occupano di meccanismi mentali, ma lavorano esclusivamente sull’Anima in tutte le sue dimensioni.

 

Quanto dura una Costellazione Familiare?

Non si può sapere in anticipo quanto durerà una Costellazione Familiare. In genere però una Costellazione fatta in gruppo dura circa un’ora. Un incontro individuale dura anch'esso circa un'ora.

 

Non voglio mettere in scena la mia Costellazione Familiare mi può comunque essere utile partecipare al seminario?

Certo. I rappresentanti aiutano chi vuol rappresentare la propria costellazione e si prestano a mettere in scena una persona (il protagonista stesso,l'Albero genealogico, la mamma, il papà, la figlia, ecc.)  un concetto o un archetipo (la gioia, la paura, il cambiamento, ecc.).

Partecipare come rappresentante è una esperienza preziosa che comporta  una crescita energetica e spirituale verso gli altri e ci mette letteralmente "al posto di un altro". Inoltre non si è mai scelti per caso: se siamo scelti, infatti, è perché quella storia riguarda a livello sistemico anche noi.

Ho più di una questione che mi interessa risolvere: quanto tempo devo aspettare tra una costellazione familiare e l' altra?

Non c’è un tempo prestabilito, solitamente io consiglio di aspettare almeno un mese. L’effetto di una Costellazione Familiare dura nel tempo, ci sono persone che sentono di dover tornare a costellare anche a distanza di più di un anno. 

 

Ho perso da poco una persona cara; posso fare una Costellazione Familiare?
Io normalmente suggerisco di aspettare almeno un anno dopo la morte di una persona cara, prima di cominciare a lavorarci su. Se una persona sente però che per lui è importante costellare ne parlerà con me ed insieme valuteremo come meglio agire.

 

E’ meglio che io faccia un colloquio individuale prima di mettere in scena la mia Costellazione Familiare?

Spesso, a chi lavora per la prima volta con me, chiedo prima della costellazione un colloquio telefonico preliminare; questo mi permette e permette a chi vuole lavorare di entrare in reciproca sintonia.


Non mi ricordo i fatti successi nella mia famiglia: posso fare una Costellazione Familiare?

Sì, certo. Io consiglio un’indagine preliminare, che si può scaricare da questo sito da “Preparazione per il seminario”. L’indagine è personale e non mi deve essere consegnata. 

 

Come funziona un incontro individuale?

In un incontro individuale si può lavorare con una costellazione simbolica dove ad esempio al posto dei familiari ci sono dei simboli (pupazzetti, cuscini, scarpe …) che vengono appoggiati a terra nello spazio.  
Si opera con i simboli come con i rappresentanti “umani” spostandoli nello spazio e nel "tempo". Oppure si può optare per la lettura del proprio Albero genealogico.

 

 

 

 

NOTA BENE: le Costellazioni Familiari, Sistemiche, Spirituali, le Costellazioni Evolutive®, i Seminari di Formazione breve, di Formazione biennale per diventare Costellatore familiare ed operatore olistico, la Scuola di Counseling olistico, nonché i seminari, residenziali, workshop, corsi e incontri di gruppo e individuali, così come vengono proposti nell'ambito degli incontritenuti da Anna Laura Cannamela e Francesca Bianchetti e di tutti gli incontri proposti dall’Accademia Ajna non sono da intendersi come percorsi di carattere terapeutico, né devono in alcun modo sostituire diagnosi mediche o psichiatriche, né percorsi terapeutici di carattere psicologico, psicoterapeutico, psichiatrico e/o medico. Infatti, la messa in scena delle Costellazioni è e deve pertanto esclusivamente intendersi come un rituale che opera sul piano dell'Anima Individuale, Familiare e Collettiva e non come una diagnosi, terapia o prescrizione, le quali sono di stretta competenza del personale medico-psico-sanitario​.